VERSIONE ACCESSIBILE

Bicentenario scomparsa di Maria Luisa di Borbone: un pomeriggio a Villa Borbone (Viareggio) dedicato alla duchessa mercoledì 13 marzo 2024

Bicentenario scomparsa di Maria Luisa di Borbone: un pomeriggio a Villa Borbone (Viareggio) dedicato alla duchessa mercoledì 13 marzo 2024
11-03-2024
Duecento anni fa moriva Maria Luisa di Borbone, duchessa di Lucca. Mercoledì 13 marzo 2024 alle 15 a Villa Borbone si celebra la ricorrenza della scomparsa, avvenuta il 13 marzo 1824, a conclusione del progetto formativo iniziato nel dicembre 2017 dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e che ha coinvolto enti e scuole su tutto il territorio scolastico, anche con un concorso nazionale dedicato alla figura di sovrana.

"Sette anni è durato il governo di Maria Luisa di Borbone a Lucca (1817-1824) e sette anni è durato il vasto programma di eventi culturali con cui la Fondazione Banca del Monte di Lucca ne ha celebrato la figura e l'opera di governo (2017-2024). Questo solo basta a sottolineare l'importanza che abbiamo riconosciuto al bicentenario.", afferma Andrea Palestini, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

"Villa Borbone è uno dei segni concreti ed affascinanti dell'opera di governo di Maria Luisa di Borbone sul territorio di Viareggio la quale ebbe da Maria Luisa anche l'elevazione al rango di Città, l'escavazione della prima Darsena e un'eccellente sistemazione urbanistica ad opera del Nottolini – sono le parole di Sandra Mei, assessore alla cultura del Comune di Viareggio -. La Città conserva ancora oggi il cuore di Maria Luisa nella cappella-mausoleo presso Villa Borbone."

"Il bicentenario della permanenza a Lucca di Maria Luisa di Borbone (dal 1817 al 1824) è stato celebrato con un progetto pluriennale che ha coinvolto le scuole e le associazioni culturali della provincia di Lucca ed ha recuperato l'attenzione storiografica sulla sua vita e le sue opere. Questo recupero del passato rientra nella missione perseguita dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, che pone al primo posto la crescita culturale del territorio e che inizia proprio nella scuola, e prosegue nell’educazione degli adulti”, conclude Pietro Paolo Angelini, che durante la presentazione alla stampa ha ricordato i dati del progetto complessivo: 300 i docenti coinvolti, circa 100 le classi per 2500 studenti nelle scuole del territorio provinciale. “Un ringraziamento particolare va a monsignor Scarabelli, presidente dell’Accademia Maria Luisa di Borbone, per l’impegno e la collaborazione dimostrati in questi anni per il progetto”. 

Il pomeriggio celebrativo e formativo di mercoledì 13 marzo 2024 a Villa Borbone è curato dall’Accademia Maria Luisa con il patrocinio del Comune di Viareggio e la collaborazione di Auser Filo d’Argento e Rotary Versilia ed è a ingresso libero. Il programma prevede alle 15 un omaggio floreale al Cenotafio nella Cappella alla presenza dei rappresentanti delle Istituzioni, al quale fa seguito la commemorazione a cura di Pietro Paolo Angelini su testo di Nadia Verdile; l’evento prosegue con la visita al mausoleo dei Borbone Parma a cura di Mons. Giovanni Scarabelli.
A partire dalle 15,30 nella sala dell’Accademia Maria Luisa, con presentazione e coordinamento di Mons. Giovanni Scarabelli e dopo i saluti di Andrea Palestini, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca e di Sandra Mei, assessore alla cultura del Comune di Viareggio, ci saranno le seguenti relazioni: “1817: Lo stato del Ducato di Lucca” di Bianca Maria Cecchini, Accademia “Maria Luisa di Borbone”; “Il rapido sviluppo urbanistico di Viareggio. La visione di Maria Luisa” di Alessandro Russo, Accademia “Maria Luisa di Borbone”; “Maria Luisa e la musica” di Lorenzo Benedetti, Università di Pisa; “Viareggio: I luoghi di Maria Luisa (1824- 13 marzo – 2024)”, presentazione della cartella dei disegni dell’artista Andrea Pucci. Alle 17 S. E. Arcivescovo di Lucca, monsignor Paolo Giulietti, celebrerà la Santa Messa. Alle 17,30, l’evento si concluderà con la visita alla Villa Borbone curata dall’Associazione Culturale Ville Borbone e dimore storiche della Versilia.
Sarà rilasciato un certificato di presenza.

È la Fondazione Banca del Monte di Lucca il motore di questo calendario di eventi a ingresso libero, grazie a Pietro Paolo Angelini che ha ideato e coordina il progetto, insieme a Ministero dell’Istruzione e del Merito - Ufficio Scolastico IX di Lucca e Massa Carrara, Provincia di Lucca, in collaborazione con “Accademia Maria Luisa” di Viareggio, Fondazione “Villa Bertelli” di Forte dei Marmi, Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico, con il patrocinio di Comune di Lucca e Comune di Viareggio e il sostegno di Lions Club “Lucca Le Mura”, Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, associazione Lucchesi nel Mondo, Fondazione Alfredo Catarsini 1899, associazione Culturale Ville Borbone e Dimore storiche della Versilia, associazione “La Sorgente APS” di Guamo, Famiglia Ciambelli proprietari di “La Specola” Marlia.
Alla fitta rete di collaborazioni che ha dato vita a questo progetto, per l’evento di Viareggio si sono aggiunti il Rotary Club Viareggio Versilia e l’Auser Comprensoriale Versilia.

Per informazioni: segreteria@fondazionebmlucca.it


Le ultime news

Un atto d’amore per la nostra terra. All’auditorium del Palazzo delle Esposizioni il docufilm di Alessandro Tofanelli “Nel sogno del bosco”
continua
Anche la Fondazione Banca del Monte di Lucca firma il protocollo per il progetto della estetista oncologica
continua
Enzo Decaro protagonista di Incontri con gli attori: sabato 13 aprile alle 18 - ingresso libero fino ad esaurimento posti
continua
Preferenze cookie
0