VERSIONE ACCESSIBILE

Aperto per Pasqua e Pasquetta il Palazzo delle Esposizioni di Lucca con due mostre: “Le voleur de moi-même. Opere di Luciano Pera” e “Uno sguardo Oltre - arte e Parkinson”

Aperto per Pasqua e Pasquetta il Palazzo delle Esposizioni di Lucca con due mostre: “Le voleur de moi-même. Opere di Luciano Pera” e  “Uno sguardo Oltre - arte e Parkinson”
08-04-2023
Aperto anche a Pasqua e Pasquetta il Palazzo delle Esposizioni di Lucca con due mostre a ingresso libero in orario 15-19. Dall’ingresso principale si entra per vedere i dipinti, le ceramiche, le sculture e i bijoux ancestrali di Luciano Pera, raccolti nella personale Le voleur de moi-même. Opere di Luciano Pera”; dall’accesso da via del Molinetto si può osservare una selezione delle opere pittoriche di Albano Pellegrini e Lucia Pieroni e delle fotografie di Julien Houben aderenti all’associazione Parkinson Lucca E.T.S. e raccolte in “Uno sguardo Oltre - arte e Parkinson”.
 
Le voleur de moi-même accoglie circa 70 opere (in allegato gli scatti di Foto Alcide), molti i dipinti, una decina le sculture di piccola e media dimensione e alcune ceramiche della collezione dell’artista, oltre agli speciali Bijoux, ciondoli in bronzo che riproducono archetipi e animali immaginari provenienti dalla rielaborazione dell’arte preistorica e dei miti. Ci saranno anche libri con dedicata che Pera ha conservato e che documentano le collaborazioni artistiche con poeti e scrittori di area francofona, come per esempio Ben Vautier membro di Fluxus. La mostra è suddivisa per ambiti cronologici, dagli esordi ad oggi e termina il 23 aprile.
 
Uno sguardo Oltre - arte e Parkinson” vuole essere un momento sensibilizzazione e di riflessione sul Parkinson – sottolineano gli organizzatori - “per far comprendere che la vita non finisce con la diagnosi di questa malattia, ma che se si chiude un mondo, se ne apre un altro. Per questo l’invito ad alzare lo sguardo, a concentrarsi in ciò che c’è oltre. La mostra riesce a mettere in luce cose a cui prima magari non si prestava attenzione.  La diagnosi di Parkinson costringe a non fare molte cose, ma si può trovare lo stimolo per valide alternative, interessanti e gratificanti. Proprio come hanno fatto i protagonisti di questa esposizione, realizzando foto e opere che sono in sé il simbolo della voglia di riscatto contro la malattia che, inesorabilmente, avanza e tenta di porti dei limiti”. L’esposizione resta aperta ad ingresso gratuito fino al 16 aprile.
 
Per informazioni: http://www.fondazionebmluccaeventi.it/
 
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Palazzo delle Esposizioni
Piazza San Martino 7, 55100 Lucca
T. +39 0583 464062
mostre@fondazionebmluccaeventi.it
www.fondazionebmluccaeventi.it
www.facebook.com/FondazioneBML
www.facebook.com/palazzoesposizionilucca
www.instagram.com/palazzoesposizionilucca


Le ultime news

Pa(E)(S)saggi: uno sguardo sulla contemporaneità. Prosegue anche questa settimana la mostra di Carla Fusi, Viviana Natalini, Emy Petrini, Arianna Picerni e Cristina Sammarco
continua
Domenica 23 giugno 2024 alle ore 18 inaugura Pa(E)(S)Saggi con le opere di 5 artiste - Ingresso Libero
continua
Premiati gli studenti del Vallisneri vincitori della edizione 2022/2023 del progetto della Fondazione Banca del Monte di Lucca “Finanza e borsa nella scuola”
continua
Preferenze cookie
0