VERSIONE ACCESSIBILE

Come lo fanno? Organizzare eventi (anche on line) accessibili a tutti. Venerdì il convegno, entro domani 9 febbraio le iscrizioni

Come lo fanno? Organizzare eventi (anche on line) accessibili a tutti. Venerdì il convegno, entro domani 9 febbraio le iscrizioni
08-02-2021
Come si migliora l’accessibilità per tutti? Come lo fanno le altre città europee? Sono aperte le iscrizioni al convegno della Fondazione Essl “Zero Project” sui diritti delle persone con disabilità a livello globale, realizzato in collaborazione con il World Future Council e EFC (European Foundation Centre), che si tiene di solito a Vienna e quest’anno tutto online. Inizia mercoledì 10 febbraio 2021 e termina venerdì 12 febbraio 2021 con la partecipazione di Elizabeth Franchini, referente dei progetti sull’accessibilità per Fondazione Banca del Monte di Lucca.

La sessione organizzata dal DTN (Disability Thematic Network, Gruppo di lavoro sulla disabilità) di cui fa parte la Fondazione, si terrà giovedì 11 febbraio 2021 alle 17. Per assistere all’incontro, come agli altri previsti dal convegno internazionale (prevalentemente in inglese), per conoscere lo stato dell’arte del riconoscimento della parità dei diritti delle persone con disabilità, e anche osservare le modalità di lavoro che si realizzano in un contesto internazionale, sarà possibile registrarsi e scegliere tra oltre 85 ore di contenuti sul tema Employment and ICT (lavoro e tecnologia).

Elizabeth Franchini presenterà l’ultima pubblicazione del DTN “How do they do it? Efc members share good practice on organising accessible events” (Come lo fanno? I componenti dell’EFC condividono le buone pratiche sull’organizzazione di eventi accessibili), che contengono suggerimenti su come sia possibile rendere accessibili gli eventi (anche online). Una pubblicazione che integra quella pubblicata proprio dallo Zero Project che si basa su oltre dieci anni di esperienza. All’interno del documento sulle best practices che sarà presentato dalla rappresentante della Fondazione BML, ci sono anche le iniziative di accessibilità culturale realizzate in occasione di alcune mostre allestite al Palazzo delle Esposizioni: laboratori tattili, percorsi esperienziali, visite guidate con LIS, mappe tattili, progetti che continuano quanto realizzato negli anni con Lucca Accessibile per il centro storico.

Con il sito web, i report e le conferenze annuali, lo Zero Project diffonde e promuove la propria ricerca e fornisce una piattaforma per condividere le soluzioni più innovative ed efficaci. Il rapporto annuale presenta le buone pratiche e le politiche che sono state selezionate come le più innovative nel loro approccio al tema dell’anno, che fa sempre riferimento alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità. Coloro che hanno elaborato e realizzato le politiche e le pratiche innovative presentano le loro soluzioni a coloro che operano nel settore, inclusi gli stakeholder, i ministri dei governi e altri influencer. Le migliori ricevono un premio per il lavoro che hanno svolto, aiutandoli a migliorare il loro profilo, implementare la rete di collaborazioni e per ispirare gli altri.

Alla pagina https://crowdcomms.typeform.com/to/q1pTpsgF è possibile registrarsi e ricevere informazioni per accedere ai tre canali: Channel one: ospiterà stimolanti interventi di leader di pensiero, decisori, opinion leader, esperti di alto livello e colleghi in tutti i settori della società; Channel two: presenterà soluzioni innovative e approcci comunitari a un ampio spettro di argomenti; Channel three: presenterà il lavoro innovativo delle organizzazioni scelte, che hanno affrontato il tema di quest’anno.


Le ultime news

Viola e il Barone: appuntamento con l’ITC Nottolini Carrara Busdraghi e Paolo Hendel che legge Italo Calvino. Le scuole interessate possono iscriversi all’iniziativa
continua
La Fondazione Banca del Monte di Lucca consegna libri all’ospedale Versilia
continua
A Ramòn Cotarelo Crego un riconoscimento della Fondazione Banca del Monte di Lucca per la donazione delle 3 opere dedicate a Lucca
continua