News - Comunicati Stampa

11
SET
2018
Una targa nella chiesa di San Paolino finalmente ricorda don Domenico Martinelli illustre lucchese
 

Una targa nella chiesa di San Paolino finalmente ricorda don Domenico Martinelli illustre lucchese
Una targa nella chiesa di San Paolino finalmente ricorda don Domenico Martinelli, illustre concittadino famoso oltre i confini italiani e sepolto per sua volontà nella chiesa dove furono celebrate le sue esequie, in seguito alla morte avvenuta il 10 settembre 1718.
La città di Lucca ha così riscoperto e reso merito all’architetto barocco che molte tracce ha lasciato in città ma ancora di più nell’Europa centrale dove, tra l’Austria, l’Ungheria e la Repubblica Ceca, è stato apprezzatissimo progettista di opere che hanno sconfitto il tempo, come il castello di Austerlitz.

Nel pomeriggio di martedì 11 settembre 2018 il presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Oriano Landucci, promotore del convegno internazionale in corso in questi due giorni in città, ha scoperto la targa commemorativa apposta grazie alla collaborazione dell’Arcidiocesi di Lucca, alla presenza del funzionario della Soprintendenza di Lucca e Massa, Valentino Anselmi (foto).

Molti i partecipanti alla due giorni di convegno: oltre ad appassionati di storia e diverse guide turistiche, studiosi italiani provenienti da Milano, Roma e Torino e grandi nomi del settore: dall’Austria il professor Hellmut Lorenz dell’Università degli Studi di Vienna, principale studioso del Martinelli, il dottor Martin Krummholz dell’Istituto di Arte dell’Accademia delle Scienze di Praga e le dottoresse Katalin Sabo ed Evelin Pà°ll dell’Università di Budapest.

Nella seconda giornata del convegno internazionale, mercoledì 12 settembre 2018 alle 10 nei locali dell’Archivio di Stato agli ex macelli si apre anche la mostra documentaria a lui dedicata. Nel pomeriggio il convegno prosegue al Palazzo delle Esposizioni di Lucca e si conclude alle 16 con la visita guidata alla cappella di Sant’Ignazio nella chiesa dei Santi Giovanni e Reparata.

Le iniziative proseguono.
Il 21 settembre presentazione del libro monografico su Domenico Martinelli a Lucca (aspetti biografici e opere lucchesi, realizzate e progettate), scritto da Francesca Pisani, edito da MariaPaciniFazzi con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca.
Il 21, 29 settembre, 5 e 12 ottobre apertura dell’Archivio di Stato e possibilità di visite guidate alla mostra su Domenico Martinelli.
Il 23 settembre e 14 ottobre in Archivio di Stato, domeniche di apertura straordinaria della sede di via dei Macelli con l’esposizione dei disegni originali di Martinelli e possibilità di visite guidate alla mostra.
Il 28 settembre incontro con gli studenti degli istituti d’arte, licei artistici, istituti per il turismo di Lucca e Massa e province e lancio del percorso formativo nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.

L’evento è promosso e organizzato dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, insieme all’Istituto Storico Lucchese e in collaborazione con: Comune di Lucca, Archivio di Stato di Lucca, Biblioteca Statale di Lucca, Ufficio Scolastico Provinciale di Lucca e Massa ‚€“ M.I.U.R., Arcidiocesi di Lucca, Opera del Duomo e dell’Associazione dei Lucchesi nel Mondo; gode dei patrocini della Diocesi di Massa Carrara - Pontremoli, dell’Università degli Studi di Firenze e Pisa (Dipartimento SAGAS e Rettorato), dell’Università La Sapienza di Roma, e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo. Tutte le iniziative sono promosse e organizzate dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca con il partenariato dell’Istituto Storico Lucchese, nell’ambito del più ampio progetto “Memorie di Lucca”. Il comitato promotore e organizzatore è costituito dal presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Oriano Landucci, da Antonio Romiti e da Silvia Pettiti.

Info: www.fondazionebmluccaeventi.it, 0583.46.40.62




| Altri




Piazza S. Martino 4, 55100 Lucca
Tel. +39.0583.464062 - Fax +39.0583.450260
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00
C.F. 00130620461


Non saranno fornite informazioni telefoniche o verbali in ordine all'assegnazione o all'erogazione dei contributi, salvo al legale rappresentante o al delegato espressamente indicato sulla richiesta di contributo, munito della lettera di assegnazione dove sono riportati i dati della pratica.
Realizzazione: Connext Srl - www.connext.it