News - Comunicati Stampa

29
GEN
2018
Tornano le attività di scambio fra le scuole di Lucca e dell’Eritrea, presentato il progetto per il 2018
 

Un ponte fra Lucca e l’Eritrea nel nome dello scambio culturale internazionale. La Fondazione Banca del Monte di Lucca sostiene progetti di sviluppo in alcuni Paesi africani, specie in collaborazione con enti, associazioni, scuole e università etc. che operano sul territorio lucchese o vi fanno riferimento.

Per il secondo anno, la Fondazione Banca del Monte di Lucca, insieme alla Fondazione Lucca Sviluppo, con le associazioni “Partecipazione e Sviluppo” e con la Onlus “Lucca-Massaua un lungo ponte”, tornano a proporre alle scuole una iniziativa che lo scorso anno ha registrato con successo la partecipazione degli studenti degli istituti Busdraghi e Nottolini di Lucca: un’esperienza di scambio culturale tra studenti. Con l’importante scuola italiana di Asmara, come con l’altra ben organizzata scuola di Massaua, gestita da Padre Protasio, gli studenti degli Istituti superiori lucchesi hanno effettuato uno scambio culturale, che ha coinvolto una ventina di persone fra ragazzi e professori.

L’iniziativa è stata ufficializzata nell’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca alla presenza del presidente Oriano Landucci, insieme ad Alberto Del Carlo, presidente della Fondazione Lucca Sviluppo, con a Donatella Buonriposi, dirigente scolastico provinciale, alla presenza degli studenti che hanno partecipato alla passata campagna di scambi e ai rappresentanti delle diverse associazioni del territorio attive nel paese africano.

Nel 2017, infatti, è partito un programma a favore dell’Eritrea, composto da alcuni progetti di ricerca e applicativi (quali la dissalazione dell’acqua marina a mezzo dell’energia solare, la coltivazione di piante autoctone a scopi alimentari etc.) e da alcuni progetti culturali, tra cui lo scambio di esperienze tra scuole di Lucca e scuole di Asmara e di Massaua.
Quest’ultima iniziativa, è stata realizzata grazie anche all’apporto della direzione scolastica provinciale e, oltre ad un buon successo fra gli studenti, anche riscontri positivi presso le istituzioni ed i media dei due Paesi, tantochè con un incontro rivolto agli studenti e ai professori si è presentata l’edizione 2018, per dar vita a nuovi scambi.

Nella città portuale che fu capitale dell’“Eritrea italiana” tra il 1890 a il 1897 si trova infatti una importante Scuola italiana, con la quale gli studenti degli Istituti Busdraghi e Nottolini: Martina Buriani, Arianna Tessarolo, Giacomo Salvetti, Giulio Acunzo, Macro Chiocchetti, Rocco Solari, Aurora Baccilli, Tiziana Bini insieme al professor Franco Grossi e a Marcello Marchi dell’associazione Lucca-Massaua hanno effettuato uno scambio culturale visitando la scuola e la città dell’Eritrea dal 25 ottobre al 5 novembre sorsi.

Un nuovo gruppo di studenti selezionati fra le scuole del territori che vorranno partecipare si recherà in Eritrea nell’ottobre di quest’anno.




| Altri




Piazza S. Martino 4, 55100 Lucca
Tel. +39.0583.464062 - Fax +39.0583.450260
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00
C.F. 00130620461


Non saranno fornite informazioni telefoniche o verbali in ordine all'assegnazione o all'erogazione dei contributi, salvo al legale rappresentante o al delegato espressamente indicato sulla richiesta di contributo, munito della lettera di assegnazione dove sono riportati i dati della pratica.
Realizzazione: Connext Srl - www.connext.it